Windows Phone 7: Confermato che il traffico fantasma è causato da Yahoo! Mail

Sembra sia stato trovato con sicurezza il colpevole del traffico fantasma su rete dati 3G effettuato dai telefoni Windows Phone 7 ad insaputa dell’utente.
Questo problema, la cui colpa era stata data inizialmente al Feedback utente e poi all’app Facebook per WP7, è invece causato da Yahoo! Mail, come aveva inizialmente svelato Rafael Rivera (uno dei responsabili del team dietro il tool di sblocco ChevronWP7) e come ha poi confermato la stessa Microsoft, fornendo ulteriori dettagli su un problema secondario in parte collegato a questo più importante.

Yahoo Mail - logo

Attraverso lo sniffing dei pacchetti IMAP relativi all’implementazione del servizio posta elettronica di Yahoo! su Windows Phone 7, Rafael Rivera aveva evidenziato come questa non rispondesse correttamente alle chiamate FETCH che richiedono al server remoto di scaricare la posta.
Questo malfunzionamento, che si traduceva in una risposta estremamente verbosa da parte del server remoto, causava l’invio da parte di Yahoo! Mail verso lo smartphone WP7 di una quantità dati 25 volte superiore al necessario.
Dopo alcune ore Microsoft ha individuato il colpevole in un’inefficienza della gestione della sincronizzazione delle e-mail tra il client Windows Phone Mail e Yahoo! Mail che, per una minima percentuale di utenti, è risultata in un traffico dati eccessivo rispetto al normale.
In attesa di un hotfix da distribuire nelle prossime settimane (forse assieme all’atteso aggiornamento NoDo, la soluzione temporanea al problema viene fornita dalla stessa Microsoft:

1. Dalla schermata Start di Windows Phone 7 toccare la freccetta in alto a destra
2. Scegliere “Impostazioni” dall’elenco delle app
3. Scegliere “email e account”
4. Scegliere “Yahoo! Mail”
5. Toccare le impostazioni sotto “Scarica nuovi contenuti”
6. Selezionare un’impostazione meno frequente. Nel caso si usi l’impostazione predefinita (ogni 2 ore), modificare questa opzione in “Manualmente”
7. Toccare le impostazioni sotto “Scarica e-mail ricevute”
8. Selezionare un intervallo di tempo minore. Se si utilizza l’impostazione predefinita (nelle ultime 2 settimane), modificare questa opzione in “negli ultimi 7 giorni”

screenshot_lista_account_email

Collateralmente, Microsoft ha anche identificato un problema relativo al protocollo di sincronizzazione delle e-mail usato da Exchange ActiveSync [EAS], anch’esso riscontrato da una minima percentuale di utenti.
Questo malfunzionamento può essere causato da messaggi e-mail più pesanti di quelli consentiti dal server oppure inviati ad un indirizzo inesistente e potenzialmente può interessare i servizi e-mail che utilizzano il protocollo EAS, come Outlook e Gmail.
In attesa di una soluzione definitiva, attesa a breve, la soluzione immediata che possono adottare gli utenti è quella di eliminare i messaggi di posta elettronica che sembrano bloccati nella casella di posta in uscita o impostare manualmente la ricezione e l’aggiornamento.

Annunci

, , , ,

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: